.
Annunci online

Partito Democratico di Folignano - Giovani Democratici

24 novembre 2010
LA FARMACIASI BLOCCA SUL ROSSO

Folignano Il capogruppo dell’opposizione Luigi Sciamanna ed i consiglieri comunali di minoranza Samuele D’Ottavio, Costantino Nepi, Gabriele Angelini e Matteo Terrani aprono nuovamente all’Amministrazione di Folignano. “Si respira aria nuova nei rapporti tra maggioranza ed opposizione - sostengono in una nota - e dopo undici anni di contrapposizione ortodossa all’opposizione, nella maggioranza di centrodestra prevale la linea delle colombe e, a nostro avviso, della saggezza. Stavolta una delle questioni del contendere è stata la società di gestione della farmacia di Piane di Morro. Nella seduta del consiglio comunale dove si approvava la copertura del debito che ammonta a circa 110 mila euro della società, di cui 80 mila relativi al 2009 e circa 30 mila relativi al primo semestre del 2010, il gruppo di opposizione ha chiesto di assumersi direttamente la responsabilità di partecipare all’amministrazione della società, al fine di contribuire a porre in essere strategie volte alla riduzione del deficit, sino al difficile obiettivo del raggiungimento di un utile di esercizio. Da qui la proposta di modificare la forma dell’amministrazione, da amministratore unico a consiglio di amministrazione, a parità di costo delle indennità, composto da tre membri e il vice presidente indicato dal gruppo di opposizione”. 

“Il risultato sulla votazione del documento politico pregiudiziale - continua la nota - è stato, nella maggioranza tre consiglieri assenti (Allevi, Rossi e Marini), due astenuti (Sebastiani e l’assessore Paci), mentre tutti gli altri consiglieri (compresi sindaco e gli assessori Cosmi e Vellei), hanno votato a favore del documento. Ora, il primo compito del nuovo consiglio di amministrazione, deve essere di ottenere una fotografia delle condizioni in essere al 31 dicembre prossimo e subito un piano industriale per la nuova gestione. 

“Ulteriore passo in avanti - aggiungono i componenti della minoranza - si è fatto lunedì scorso, quando in consiglio abbiamo votato all’unanimità dei presenti, la priorità sulla realizzazione della scuola elementare e materna di Folignano capoluogo nel sito dove il gruppo di opposizione da undici anni sostiene si debba fare”.

                                                                                                    (da Corriere Adriatico)

 



permalink | inviato da pdfolignano il 24/11/2010 alle 18:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
21 novembre 2010
GRAZIE ALLA MINORANZA NUOVA SCUOLA A FOLIGNANO

La crisi della maggioranza di centrodestra ha portato ad una convergenza con il gruppo di opposizione su alcuni importanti temi come la scuola e la farmacia di Piane di Morro.

Si respira aria nuova nei rapporti tra maggioranza ed opposizione a Folignano. Dopo 11 anni di contrapposizione ortodossa al gruppo di opposizione, nella maggioranza di centro destra prevale segnatamente la linea delle colombe, ossia della saggezza.

Questa volta una delle questioni del contendere è stata la società di gestione della Farmacia di Piane di Morro. Nella seduta del Consiglio Comunale dove si approvava la copertura del debito di circa 110 mila euro della Società farmacia di Piane di Morro, di cui 80 mila relativi al 2009 e circa 30 mila relativi al primo semestre del 2010, il gruppo di opposizione Folignano Democrazia e Solidarietà ha chiesto di assumersi direttamente la responsabilità di partecipare attivamente nella amministrazione della predetta società, al fine di contribuire a porre in essere strategie volte alla riduzione del deficit, sino al difficile obiettivo del raggiungimento di un utile di esercizio.

Quindi è stata avanzata la proposta di modificare la forma dell'amministrazione, da Amministratore Unico a Consiglio di Amministrazione, a parità di costo delle indennità, composto da tre membri e il Vice Presidente indicato dal Gruppo di opposizione.

Il risultato sulla votazione del relativo documento politico pregiudiziale è stato, nella maggioranza 3 consiglieri assenti (Allevi, Rossi e Marini), 2 astenuti (Sebastiani e l'Ass. Paci), mentre tutti gli altri Consiglieri, (compresi Sindaco e gli Assessori Cosmi e Vellei), hanno votato a favore del documento.

Ora, il primo compito del nuovo Consiglio di Amministrazione, deve essere di ottenere una fotografia delle condizioni in essere al 31/12/2010 e subito un piano industriale per la nuova gestione.

Ulteriore passo in avanti si è fatto lunedì scorso, quando in Consiglio si è votato all'unanimità dei presenti, la priorità circa la realizzazione della scuola elementare e materna di Folignano capoluogo nel sito dove il Gruppo di opposizione da 11 anni sostiene si debba fare, (assenti il Vice Sindaco Vellei, il Presidente del Consiglio Marini, l'ass. Paci e i Consiglieri Allevi e Rossi).

Evidente la soddisfazione di Luigi Sciamanna e degli altri consiglieri di Folignao Democarzia e Solidarietà: "la scuola si farà grazie anche alla determinazione di questo Gruppo di opposizione. Dopo detta votazione il Capogruppo della maggioranza con una nota dai toni garbati, ma concreta e decisa, ha preso atto del fatto che la maggioranza che doveva rappresentare non esiste più, conseguentemente si è dimesso; ed aggiungo io, divisa non su problemi reali del territorio, bensì su ragioni di conservazione del potere fine a se stesso".

Secondo i menbri dell'opposizione il passaggio più significativo, però, è avvenuto relativamente alla rinegoziazione dei mutui. Il Comune, dopo il taglio di trasferimenti del governo di 240.000 euro per il 2011 e oltre 320.000 per il 2012, per evitare una crisi economica, ha dovuto rinegoziare i mutui contratti per opere talvolta inutili.

"Ebbene in questa circostanza - spiega Luigi Sciamanna - considerato che la maggioranza non raggiungeva il numero legale dei presenti per la validità della deliberazione a causa delle predette assenze, soprattutto di quelli che avevano contratto i debiti, questo Gruppo di opposizione, pur astenendosi nel merito, con la presenza di tutti i suoi componenti, ha evitato un collasso economico al comune. Abbiamo ritenuto, con il nostro comportamento, di mettere in primo piano il senso del bene comune, piuttosto che interessi politici di parte".

"Voglio esprimere tutta la mia soddisfazione per questo nuovo modus operandi conclude il capogruppo di Folignano Democarzia e Solidarietà - in quanto da quattro anni, in diverse occasioni, abbiamo rilevato carenze e proposto opportunità per il paese con atti politico amministrativi formali e ringraziare il sindaco gli Assessori e i Consiglieri che hanno voluto condividere le predette scelte, soprattutto perché riteniamo che i benefici si ripercuoteranno positivamente sui cittadini".

Alla soddisfazione della minoranza, fa però da contraltare l'affondo contro il sindaco attuale Fraiani dell'ex-sindaco Allevi che contesta, in un'intervista, due quostioni che sicuramente aprono a nuovi scenari: 1) la scuola non è stata fatta nel luogo indicato dall'amministrazione Allevi (in una scomodissima sistemazione al centro di Folignano capoluogo); 2) come si è permesso il sindaco Flaiaini di accettare i voti della minoranza che hanno garantito prima il numero legale e quindi l'approvazione?




permalink | inviato da pdfolignano il 21/11/2010 alle 22:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
14 novembre 2010
IL CIRCOLO PD FOLIGNANO CAMBIA SEDE

Nel giro di pochi giorni, a causa di problemi tecnici, la sede del circolo Pd di Folignano verrà spostata in locali nelle immediate vicinanze di quelli occupati attualmente. La decisione, improvvisa e non assolutamente rinviabile, è arrivata a ciel sereno mentre si stava organizzando il "porta per porta" che, per indicazione del segretario nazionale Pd Bersani, il questi giorni caratterizza l'attività del partito. I problemi legati allo spostamento di sede hanno praticamente costretto il direttivo a saltare il primo appuntamento deciso per domenica 14 novembre ed a rinviare le manifestazioni (incontro con i cittadini, distribuzione di volantini, campagna di ascolto) ai giorni 20 e 21 novembre e 27 e 28 novembre, due week end durante i quali i componenti del direttivo e gli iscritti saranno presenti come e più di sempre sul territorio.
Lo spostamento della sede comunque creerà alcuni non semplici problemi organizzativi e logistici (per tacere di quelli economici) e chiediamo quindi la collaborazione di tutti gli iscritti per risolverli. Il primo passo da affrontare è già previsto per domani 15 novembre quando sarà necessario cominciare a spostare una parte dell'arredamento della sede per liberare gran parte della parete a sinistra dell'ingresso dove verrà realizzata una porta di collegamento con il vicino locale. 
In ogni caso la nostra attuale sede dovrà essere completamente sgombrata entro il prossimo 8 dicembre. Per quella data quindi dovrà essere completato anche il trasferimento nella nuovainsieme con la definizione dei contratti per la fornitura di energia elettrica, telefono e così via.
I locali che andremo ad occupare sono molto più vasti di quelli attuali e sarà anche possibile dividerli in due: ci sistemeremo infatti nel locale attualmente occupato dal negozio di confezioni accanto alla Cgil e da qui una porta (che verrà realizzata in questi giorni) ci permetterà di accedere a circa metà dello spazio adesso occupato dalla palestra che dai prossimi giorni sarà a nostra completa disposizione. Potremo quindi realizzarvi una sala per assemblee, una saletta più piccola per riunioni e dare eventualmente spazio anche ad associazioni culturali e ricreative che dovessero costituirsi. Inoltre il mercatino del libro usato avrà spazi ancora più vasti per incrementare il lavoro importante e utilissimo che già svolge. La zona ora occupata dal negozio sarà destinata invece alla segreteria e alle riunioni del direttivo.
I programmi sono quanto mai impegnativi e prevedono anche un impegno finanziario che rischia di creare problemi alle nostre già scarse finanze. Occorre quindi l'impegno di tutti per rendere il più possibile lieve il problema del trasloco. Il direttivo del circolo Pd ne discuterà nel corso del direttivo che di terrà mercoledì 17 novembre alle ore 21,15, riunione durante la quale verranno anche definite le manifestazioni legate al "porta per porta". 



permalink | inviato da pdfolignano il 14/11/2010 alle 12:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
7 novembre 2010
Riunione insediamento nuovo direttivo Pd

Venerdì 5 novembre 2010 si è riunito, convocato dal nuovo segretario Giovanni Giacomini, il nuovo direttivo del circolo Pd di Folignano eletto dagli iscritti nel congresso del 9 ottobre scorso. Nel corso della riunione di insediamento si è parlato innanzi tutto dell’organizzazione del circolo stesso. Si è deciso di tenere aperta la sede del circolo almeno tre volte la settimana (due volte ci sarà il segretario Giacomini, mentre la terza sarà assicurata a turno da ciascun componente del direttivo), inoltre sarà stilato un calendario che prevederà la presenza, a turno, dei consiglieri comunali di “Democrazia e Solidarietà” per ricevere e consiliare i cittadini di Folignani che dovessero avere problemi con l’Amministrazione comunale. Previsti anche inco0ntri con l'assessore regionale Canzian e i consiglieri regionali del Pd oltre che con l'on. Agostini.

Si èparlato inoltre della iniziativa lanciata dal segretario nazionale del Pd, Bersani, che ha chiesto a tutti i circoli di mobilitarsi con iniziative diverse, dalle assemblee degli iscritti, ai gazebo al “porta a porta” con gli elettori, negli ultimi tre sabati di novembre.

Per quanto riguarda la situazione politica, c’è stata un’ampia discussione del direttivo sulla situazione che sta attraversando l’Italia in generale per la grisi profonda della maggioranza di centrodestra. Si è discusso, ovviamente, anche della situazione del comune di Folignano. Anche a questo riguardo si è deciso di adottare una serie di initive che saranno meglio precisate nelle prossime riunioni del direttivo.

Per mettere a punto i particolari delle iniziative previste per novembre, il direttivo tornerà a riunirsi giovedì 11 novembre alle ore 21.




permalink | inviato da pdfolignano il 7/11/2010 alle 14:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
17 settembre 2010
Congresso Pd Folignano il 16 ottobre
Il 16 ottobre gli iscritti al Pd di Folignano parteciperanno al congresso dal quale scaturirà il nuovo Coordinare del circolo ed inoltre, nella stessa occasione, potranno anche votare per decidere chi sarà il nuovo segretario provinciale del partito.
Questa la notizia più importante per riaprire e riaggiornare il blog del Pd di Folignano che torna dopo l'estate alla consueta attività. Ma le novità non sono solo queste. Innanzi tutto c'è anche il fatto che, dopo le dimissioni del precedente responsabile di Circolo, Gigi Sciamanna (più che impegnato dall'importante incarico di capogruppo conisliare della minoranza) , attualmente a guidare il circolo c'è un coordinamento che ha il proprio portavoce in Giovanni Giacomini. Un coordinamento che si presentare in blocco anche al congresso del 16 ottobre.
L'occasione del congresso deve essere colta, però, anche per un'ampia discussione su come il partito deve operare soprattutto nella nostra realtà. Una discussione questa che vorremmo via via preparare anche attraverso una serie di interventi di iscritti e simpatizzanti nel nostro blog o su Facebook
Il congresso di circolo si terrà nella nostra sede a partire alle ore 17, mentre le votazioni si svolgeranno dalle ore 19 alle ore 21. In queste ore si procederà anche alle elezioni dei rappresentanti del circolo all'assemblea provinciale e, di conseguenza, alla scelta del nuovo segretario provinciale.
  



permalink | inviato da pdfolignano il 17/9/2010 alle 12:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
12 maggio 2010
E' urgente la sistemazione di via Brescia

A Villa Pigna, in via Brescia esiste una comunità dove ancora i cittadini impiegano il tempo libero e il loro denaro per la cura dell’ambiente circostante. Chiesero al demanio di disporre di un appezzamento di terreno limitrofo al torrente Marino dove il comune installò a sua volta dei giochi per i bambini e una recinzione per un campo di mini calcio. Da allora i cittadini della zona si sono occupati sistematicamente della pulizia e della cura del luogo in maniera spontanea e gratuita dando prova di un profondo rispetto del territorio in cui vivono e di un senso civico encomiabile, realizzando a proprie spese anche le migliorie della recinzione.

Da qualche mese però lo spazio adiacente viene utilizzato dal Comune di Folignano per lo stoccaggio dei rifiuti derivanti dalle potature e dalla pulizia del verde di tutto il territorio. Il materiale giace in quei luoghi da un po’ di tempo tanto che, iniziando a marcire, diffonde intorno ai palazzi, alle attività commerciali sovrastanti e ai giochi per bambini adiacenti, un odore molto fastidioso. L’accumulo cospicuo di rifiuti, con il passare del tempo, rischia di far assumere a quella zona le caratteristiche di una discarica ed è opportuno che l’amministrazione comunale prenda provvedimenti per rimediare allo stato attuale. Ho sollecitato pertanto il Sindaco Flaiani ad intervenire in tal senso così da evitare i suddetti rischi.

La cura dell’ambiente e la qualità della vita della cittadinanza devono vedere uniti tutti i cittadini di Folignano a prescindere dai diversi schieramenti politici in quanto ne vale del futuro e del benessere dell’intera comunità a cui apparteniamo.

Folignano, 8/05/10

Matteo Terrani, Consigliere Comunale – Gruppo “Folignano Democrazia e Solidarietà”

 

DSC03205

17 febbraio 2009
Una lista allargata alla società civile

Parla il candidato sindaco Luigi De Angelis

Dal Corriere Adriatico

“Nel riferirsi alla nostra lista “Folignano Democrazia e Solidarietà” che si presenterà al prossimo appuntamento elettorale di giugno si parla sempre di sinistra. Ora è chiaro che molti di noi, sia pure con varie sfumature e accenti, da lì provengono e militano, ma “Folignano Democrazia e Solidarietà” è qualcosa di più e di diverso”. Lo afferma il candidato sindaco Luigi De Angelis. “Questa lista - scrive - nasce da un’esigenza: riunire i migliori soggetti del territorio per costruire una proposta di gestione della cosa pubblica con criteri di partecipazione e trasparenza, fin troppo nascosti negli ultimi 10 anni. Per fare questo non ci si poteva limitare a assemblare le risorse esistenti nel campo di consolidate esperienze politiche, si doveva andare oltre. Alle forze politiche di centro sinistra abbiamo perciò aggregato le migliori risorse presenti sul territorio, lontane dalle dinamiche partitiche. Persone che hanno o stanno maturando delle significative esperienze nei più diversi campi professionali e che possono dare nuova linfa alla politica”.
 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. de angelis

permalink | inviato da fraska il 17/2/2009 alle 16:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
17 febbraio 2009
Giovani Pd, eletto l'ascolano Matteo Terrani

dal Messaggero

PESARO - Primo segretario regionale per i Giovani del partito democratico. Sulle orme di Fausto Raciti, neoeletto segretario nazionale, Matteo Terrani 21enne di Ascoli iscritto alla facoltà di Lettere dell’Università di Urbino, è uscito trionfatore dal Congresso regionale, svoltosi a Pesaro, nella roccaforte ”rossa” di Villa Fastiggi, domenica sera.
Una vittoria scontata, dato che quella di Terrani era l’unica candidatura avanzata. «Siamo in una fase costituente importante - spiega Terrani - in cui dobbiamo strutturare la nostra associazione e radicare i circoli nel territorio. Ci aspetta una grande mole di lavoro, che cercherò di portare avanti puntando sul coinvolgimento di tutte e cinque le segreterie provinciali dei giovani del Pd». Oltre all’elezione del segretario, il Congresso ha definito anche le due Commissioni:r politica e garante.
Ancora da stabilire invece le date dei cinque congressi territoriali, da cui usciranno i segretari provinciali.
Lu.Fa.
 

26 gennaio 2009
Inquietudine per indefinibilità degli schieramenti avversari.

Comunicato stampa del Segretario del PD di Folignano

dsc01705La situazione politica del Partito Democratico a Folignano sta moltiplicando straordinariamente l’entusiasmo per la costruzione di un progetto politico nuovo e per il cambiamento. Dopo l’approvazione di un documento programmatico preliminare, il nostro candidato sindaco prof. Luigi De Angelis, insieme ai suoi collaboratori sta lavorando con passione e determinazione alla definizione del programma elettorale ed alla composizione della lista, la quale proporrà interessanti novità soprattutto nella rappresentanza della cosiddetta società civile. Appare invece singolare, come l’attuale Giunta Comunale, dopo avere raddoppiato il prelievo fiscale sui cittadini di Folignano che ha raggiunto 2.700.000 euro circa, invece di preoccuparsi di dare soluzione agli innumerevoli problemi del territorio, utilizza il suo tempo per comporre le incalcolabili divisioni che investe l’attuale maggioranza. Sulla stampa locale leggiamo spesso di proposte e smentite relativamente alla corsa per conquistare la candidatura a Sindaco da parte del centro destra, con un atteggiamento poco corretto nel tirare in ballo professionisti conosciuti e stimati.

Diverse le candidature che si sono avvicendate e che sono state oggetto di brucianti veti incrociati,  o di smentite da parte degli stessi presunti candidati.

Ancora confusione quando il Sindaco da un lato dichiara che “il prossimo candidato sindaco di Folignano sarà scelto per dare continuità…”. Allora perché cercare un candidato oltre all’attuale Giunta; ritiene forse che, visti i modesti risultati, nessuno degli attuali Assessori sia in grado di ricoprire la carica di Sindaco?

Il fatto sicuramente rilevante per Folignano, è la dichiarazione diffusa a mezzo stampa, circa il ruolo di leader dell’attuale  Sindaco del Movimento del cosiddetto “Partito dei Sindaci”, che  vorrebbe contrapporsi al centro destra e al centro sinistra, sia al Comune che alla Provincia di Ascoli.

Probabilmente, scavalcando il PDL, e l’UDC, il dott. Pasquale Allevi , sta cercando di imporre a un proprio candidato anche a Folignano, che sia poi fedele al predetto Movimento anche per la disputa alle elezioni provinciali. Ma, da tutto queste operazioni acrobatiche, i cittadini di Folignano e il suo territorio, quale giovamento ne ricaverebbe?  

La cosa che ci dispiace è che, purtroppo, oltre a non conoscere chi sarà il nostro avversario, sopratutto non sappiamo quale futuro propone il centro destra di Folignano per il territorio comunale, mentre invece sono chiari in questi giorni solo gli interessi delle varie “botteghe” del centro destra.

 

Folignano, 25/01/2009

 

F.to Luigi Sciamanna

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pd udc elezioni de angelis allevi pdl folignano

permalink | inviato da fraska il 26/1/2009 alle 0:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
8 gennaio 2009
Luigi De Angelis:"Con la riforma Gelmini quattro docenti in meno"

 Il candidato sindaco del Partito Democratico di Folignano fa notare gli effetti negativi che la riforma avrà sul mondo scolastico del comune.

LUIGI DE ANGELIS
«I primi effetti della controriforma Tremonti-Gelmini si cominciano a far sentire. Nella scuola elementare di Villa Pigna, secondo i primi calcoli effettuati dalla direzione, dovremmo avere una perdita di almeno quattro insegnanti già a partire dal prossimo anno scolastico. Ciò, oltre all’aspetto occupazionale, per nulla chiarito dai regolamenti attuativi, comporterà un grave sconvolgimento in un’organizzazione scolastica che nel corso degli anni aveva trovato un suo proficuo assetto, con conseguenze negative sotto l’aspetto della professionalità del corpo docente e della continuità didattica» afferma Luigi De Angelis, candidato sindaco del Partito Democratico al comune di Folignano.
«Un altro effetto lo avremo dalla riorganizzazione della rete scolastica: l’Istituto comprensivo di Folignano capoluogo verrà assorbito da quello di Villa Pigna che avrà quattro scuole dell’Infanzia, quattro scuole Elementari, due scuole medie nei Comuni di Folignano e Maltignano, con un’utenza di circa 1.300 alunni. Credo che, a meno non venga rivista la posizione di Maltignano, ciò porterà ad un mostro scolastico di difficile gestione per la complessità derivante dai numeri e da un territorio molto variegato, con ricadute negative sui bambini, genitori, docenti e personale Ata».
«Prendo spunto da questa nuda e cruda analisi - prosegue De Angelis - dei dati per ribadire quanto più volte espresso nelle più svariate sedi e in opposizione all’amministrazione di centrodestra: il Partito Democratico considera assolutamente irrinunciabile la realizzazione di una nuova struttura per la scuola dell’Infanzia e Elementare a Folignano capoluogo. I temi legati all’istruzione pubblica avranno un posto prioritario nel programma che presto presenteremo e la nuova scuola ne sarà il punto qualificante».


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pd scuola de angelis gd gelmini folignano

permalink | inviato da fraska il 8/1/2009 alle 15:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia settembre